Hotel Danieli
Riva degli Schiavoni 4196 · 30122 Venice, Italy
· Telefono:
+39 041 5226480
· Fax:
+39 041 5200208

Ora locale
2:29 AM
· Meteo
Poco nuvoloso,
13 °C / 55 °F
· Scriveteci una mail · Webcam in tempo reale · Transfer privato · Taxi e trasporti pubblici ·
Hotel Danieli
Hotel Danieli
Data di arrivo
#
Data di partenza
#
Camere
Adulti per camera
Bambini per camera

Era la fine del 1300, quando a Venezia venne costruito, in calle delle Rasse, uno stupendo edificio che si affacciava sulla Riva degli Schiavoni. Committenti furono i Dandolo, nobile famiglia veneziana che vantava ben quattro Dogi nel suo albero genealogico. All'epoca il palazzo emerge dalle cronache storiche come uno tra i più sfarzosi e riccamente decorati palazzi della città, sede di un'intensa vita mondana.

Nel XVI secolo la proprietà fu divisa tra i membri della famiglia e successivamente, nel ‘600 subentrano i Mocenigo ed i Bernardo, che mantennero vivi lo sfarzo e le mondanità. Il palazzo fu infatti sede delle nozze Giustiniana Mocenigo con Lorenzo Giustinian, durante le quali venne rappresentata la Proserpina. Le due famiglie mantengono la proprietà fino al 1797, anno della caduta della Repubblica Veneziana.

Nel 1822 Giuseppe Dal Niel, soprannominato "Danieli", prese in affitto il secondo piano del Palazzo Dandolo, trasformandolo in albergo. Solo 3 anni più tardi, grazie al grande successo commerciale fu in grado di acquistarlo. Il Dal Niel comprese da subito l'importanza del palazzo, da sempre luogo straordinario di incontri e centro cosmopolita della città, e lo sottopose ad un accurato e radicale restauro senza badare a spese.

Fin dalle origini, al piano terra vi erano parecchi negozi e botteghe, da una foto d'epoca datata 1857 si nota il Caffè Brigiacco, che dopo anni di grande successo il caffè mutò proprietà e cambiò nome in "Caffè Orientale", data l'abitudine dei proprietari, due fratelli greci, di vestire all'orientale.

Nel 1895 l'hotel cambia nuovamente proprietario e subisce un nuovo restauro, per introdurre tutti quegli accorgimenti moderni: luce elettrica, caloriferi a vapore, ascensori e altri lussi. Viene inoltre annesso all'albergo, e collegato ad esso con un ponte sospeso tra i due primi piani, il palazzo adiacente a Palazzo Dandolo. 

Il 17 marzo del 1906 la Compagnia Italiana Grandi Alberghi (di proprietà del conte Volpi) entra in possesso dell'Hotel Royal Danieli grazie all'acquisizione della Venice Hotel Limited, già proprietaria del Grand Hotel, del Roma & Suisse, del Vittoria, del Beau Rivage.

In questi anni vengono eliminati gli ultimi negozi al piano terra ed alcune casette, tra cui la sede di un cinema, ancora presenti tra i due palazzi. I lavori vengono curati dal noto architetto Francesco Marsich. Tra i 1946 ed il 1948 ha luogo l'ultimo intervento strutturale che porterà l'Hotel Danieli all'attuale assetto.